Dip.ant.26 - Romano Ischia | Galleria d'Arte e Antiquariato - Trento

Vai ai contenuti

Menu principale:

GALLERIA > Dipinti

Dettagli


Bartolomeo Schedoni (1578 – 1615),
Dipinto antico raffigurante "S. Margherita"


Secolo XVII
olio su tela,
Il dipinto è corredato inoltre di una straordinaria cornice intagliata e dorata dell'epoca.

Dimensioni (cm): tela 100 x 135


Guarda il video dell'opera




É un grande orgoglio poter condividere un'opera di così grande importanza, vero e proprio capolavoro, capace di entusiasmare qualunque conoscitore e collezionista di opere di questa caratura.
Parliamo di un dipinto ad olio su tela di primi del ’600 che ritrae S. Margherita, splendidamente abbigliata e con accessori e vesti principeschi, raffigurata mentre poggia il braccio sinistro su un antico piedistallo sul quale compare l’iscrizione «SURSUM CORDA», letteralmente «[leviamo] in alto i cuori».
L’opera è connotata da un forte naturalismo, propiziato anche dall’uso accorto della luce e degli effetti chiaroscurali, particolarmente evidenti sul volto della santa, che accentuano la tridimensionalità del dipinto.
Bellissimo poi è l’ampio scorcio paesaggistico sullo sfondo sinistro del dipinto che richiama la lezione di Tiziano.
L'artista si dimostra qui davvero in grado di indicare una via originale e intensa della pittura barocca. I gesti bloccati, la luce violenta, i rossi accecanti ed il nitore perfetto dei dettagli producono un effetto quasi metafisico.
L'artisca conferisce al personaggio una consistenza ed una perentorietà impressionanti; la vera magia del dipinto è l'uso personalissimo che il pittore fa della luce, al tempo stesso tagliente e delicata, pronta a mettere in risalto le stoffe colorate e a celare sotto
lunghe ombre parti del viso.
Dopo una profonda ricerca possiamo affermare con estrema certezza che l'opera proposta è stata eseguita da un artista della bottega di Bartolomeo Schedoni (1578-1615), se non dallo stesso grande maestro dall’indiscutibile talento, operante in Emilia nei primissimi anni del XVII secolo, straordinario interprete dell’insegnamento esercitato dalla diretta
osservazione della pittura del Correggio nella prima fase della sua pittura e successivamente in grado di elaborare in maniera complessa il linguaggio caravaggesco.
L’opera si ispira alla S.Margherita di Annibale Carracci, di cui Schedoni era conoscitore e a parere di fonti autorevoli frequentatore della bottega.

Le condizioni di conservazione dell’opera appaiono eccellenti, la materia è integra, priva di lacerazioni o cadute.

Il dipinto viene venduto corredato di certificato di autenticità.

art.dip.26

Prezzo: Contattare



Per qualsiasi informazioni sul presente oggetto,
non esitate a contattarci telefonicamente a 0461-564830 o 348-7225327
oppure compilate la seguente mail

Richiedi informazioni oggetto


Stampa

Ultimo aggiornamento 18/11/17 - Copyright ©2017 Antichità Ischia Romano
Torna ai contenuti | Torna al menu