Dip.ant.38 - Romano Ischia | Galleria d'Arte e Antiquariato - Trento

Vai ai contenuti

Menu principale:

GALLERIA > Dipinti

Dettagli

Michelangelo Cerquòzzi (Roma 1602 – 1660), bottega

Scuola dei bamboccianti
Festa rurale nella campagna romana

olio su tela
seconda metà Seicento

Dimensioni (cm): 104 x 79 
con cornice 116 x 91

La tela proposta appartiene a quella particolare corrente artistica definita scuola dei bamboccianti, o bambocciari, una scuola pittorica del XVII secolo che aveva come riferimento e maestro Pieter van Laer, nato ad Haarlem in Olanda e detto il 'bamboccio' per il suo aspetto fanciullesco.

Come si evince dall'opera, che ne rispecchia appieno le tematiche e lo stile rappresentativo, tipico della scuola era il ritrarre scene popolari di vita comune, prendendo le distanze dalla bellezza canonica perseguita dai maestri accademici del Barocco romano.

Particolare attenzione viene riservata a quel mondo tutto particolare che vive ai margini della ricca Roma borghese dei tempi. Il pittore descrive quindi villaggi, figure ed animali nella campagna intorno a Roma, facendoli vivere nel loro ambiente quotidiano, fatto di lavoro e sacrificio ma anche di svago e piccoli piaceri come mostra la tela proposta.

Tra gli italiani che vi aderirono è da annovarare Michelangelo Cerquozzi (1602-1660), il quale rimase rapito dall'atteggiamento innovativo di tale corrente nei confronti della natura, che, anche se inizialmente visto dai critici con un certo scetticismo, innescò ben presto nei collezionisti dell'epoca un acceso entusiamo.

Osservando il dipinto, sembrerebbe di volgere lo sguardo oltre un finestra aperta, dove nel percepire una verità schietta e pura, spicca un'attenzione acuta per gli aspetti, i costumi, i personaggi più singolari della vita romana del tempo, senza mai cadere nel bozzetto di maniera, generico o volgare, e senza indulgere in particolari inutili che possano sviare l'attenzione dal fulcro del racconto.

Va da ultimo considerato che il tema quotidiano è tuttavia trattato con un senso della luce per cui si nota una completa integrazione tra figure e paesaggio, dove la luce è l'elemento che unifica tutta la scena, delineando con incisività scrupolosa le figure principali.


L'opera, che si presenta in buono stato senza alcun problema allo strato pittorico, è stata reintelata nell'Ottocento.

Il dipinto, come ogni nostro oggetto, viene venduto corredato di certificato di autenticità.


art.dip.ant.38

Prezzo: Contattare



Per qualsiasi informazioni sul presente oggetto,
non esitate a contattarci telefonicamente a 0461-564830 o 348-7225327
oppure compilate la seguente mail

Richiedi informazioni oggetto


Stampa

Ultimo aggiornamento 18/11/17 - Copyright ©2017 Antichità Ischia Romano
Torna ai contenuti | Torna al menu